Perché Twitter accetta massimo 140 caratteri per ogni tweet?

Semplicemente perché con 140 caratteri a disposizione, se sei bravo nello scrivere, dovresti essere in grado di esprimere il tuo pensiero….

Scrivere in solo 140 caratteri non è semplice, si tratta di una sfida! Richiede abilità di scrittura.

Se sei “capace” di scrivere, sarai anche capace di comunicare un pensiero in soli 140 caratteri in maniera chiara e semplice ma efficace…

Partiamo dall’inizio e tiriamo fuori dei dati.

Nel 2016 Twitter ha compiuto 10 anni e vanta di circa 320 milioni di iscritti dei quali circa 250 solo nei USA. Ha superato i 500 miliardi di tweet in 35 lingue.

In Italia non vanta grande successo. Per numero di scritti, si piazza al sedicesimo posto nel mondo.

Lo Ammetto, entrare nell’ottica di questa piattaforma non è facile.

Leggere una bacheca fatta di moltissimi link, immagini e video il tutto condito con “pensieri stringati” sviluppati in soli 140 caratteri non è cosa semplice. A volte non si ha voglia di leggere e soprattutto voglia di scrivere.

I 140 caratteri di Twitter - Blog di Ary

E poi scrivere cosa nei 140 caratteri di Twitter?

Partiamo dal leggere e non solo i 140 caratteri di Twitter

Trovare argomenti interessanti, informarsi è sicuramente un’opportunità che solo qualche anno indietro non era possibile.

Avevi le tue belle enciclopedie in bianco e nero o con fotografie a colori vintage e quello era il modo per soddisfare le tue curiosità. Avevamo giornaletti per teenager che ti informavano sul nulla. Sempre le stesse cose…

Ora abbiamo la rete di ricerca e i social network. Abbiamo Twitter, Twitter, Google+, Pinterest che ci aggiornano, ci cibano di informazioni, di curiosità, di tanta cultura e se vogliamo anche di tanto gossip immondizia.

Passiamo allo scrivere.

Sempre tornando al passato, negli anni sessanta e settanta i giovani avevano voglia di comunicare, di esprimere le proprie opinioni. E lo facevano manifestando nelle strade, scrivendo giornali in sordina.

Ora una giovane, e non solo, lo può fare comodamente sdraiato sul divano di casa.

Da solo o formando community. E perché non sfruttare quanto oggi la tecnologia ci permette?…

Ma ora torniamo a Twitter, ai suoi 140 caratteri e vediamo come funziona.

Ecco alcuni importanti termini base da conoscere:

Tweet = dall’inglese cinguettio, equiparabile al post di Facebook

Following = dall’inglese che sto seguendo, sono i profili Twitter che io seguo

Follower = dall’inglese colui che ti segue

Hashtag =  il simbolo ( # ) che spiegherò di seguito

 

Twitter è gratuito.

Poi twittare infinitamente a patto di rispettare i 140 caratteri previsti per ogni tweet.

Voglio iscrivermi a Twitter, voglio gettarmi nella mischia, sfidare le mie capacità comunicative, dire quello che voglio con i miei 140 caratteri….

Quindi, cosa devo fare?

Per prima cosa devi creare il tuo account utente.

Entra nella pagina home della piattaforma: indica un nome con il quale vuoi essere riconosciuto all’interno della piattaforma e un indirizzo e-mail. Twitter accerterà con un messaggio da confermare che l’indirizzo e-mail sia valido.

Un nota per il nome. Puoi usare il tuo nome e cognome, il nome della tua azienda o un nome di fantasia.

Se decidi di accedere a Twitter solo per “divertimento” usa il nome che vuoi, un nickname.

Se lo userai per lavoro o per aumentare la tua notorietà devi studiare il nome migliore per raggiungere il tuo scopo perché sarà con quello che le persone ti riconosceranno.

Poi, inserisci una foto del profilo e un’immagine per lo sfondo della tua pagina del profilo.

Terso step… con la funzione “cerca su Twitter” trova i profili che vuoi seguire.

Possono essere profili personali di persone o gruppi, community.

Inserisci tutti profili che vuoi seguire, i following, inseriscine tanti perché successivamente quando inserirai i tuoi commenti questi li potranno leggere.

Lo scopo non è quello di avere milioni di seguaci, i follower, perché se arriverai ad avere numerosi fan, avrai solo un enorme traffico di messaggi. Quasi certamente non riuscirai a seguire tutti e soprattutto non riuscirai sempre ad interagire.

Nei 140 caratteri di Twitter devi inserire

i famosi hashtag ( # )

Cosa significa? Significa che bisogna far precedere una parola chiave dal simbolo #, bisogna cioè categorizzare

In questo modo immetti la tua parola (quindi il tuo pensiero) in un calderone dove anche altri utenti hanno cinguettato inserendo la tua stessa parola.

Insomma, in quella categoria compariranno tutti i tweet che hanno trattato della parola stessa.

Ecco, Un esempio:

#Natale è il momento più bello dell’anno – tweet 1

Finalmente è #Natale –  tweet 2

A #Natale sono tutti più buoni –  tweet 3

Questi 3 cinguettii verranno letti da tutti coloro che nella ricerca dell’argomento inseriranno la parola chiave #Natale.

Sull’argomento in questione, Natale, ognuno può dire la sua e tutti la possono leggere.

Questa regola vale per qualsiasi parola.

Se l’hashtag è composto da più parole, queste devono essere unite.

I Trend di Twitter

Twitter fornisce i “Trend del Giorno” ossia gli argomenti più discussi. Su cosa le persone hanno scritto di più.

C’è anche la possibilità di geolocalizzare la ricerca. Per esempio, voglio sapere di cosa si parla di più oggi a Milano…

Vuoi metterti a contatto specificatamente con una persona o un’azienda?

Bene, usando il gergo di Twitter, devi menzionarlo.

Vuoi che il tuo messaggio arrivi direttamente ad un utente?

Nel tuo tweet di 140 caratteri inserisci ( @ ) seguito dal nome utente al quale vuoi scrivere. Attenzione il messaggio non sarà privato. Si tratta di una comunicazione fatta ad un destinatario ma che può diventare un argomento di discussione degli altri utenti, solo follower del destinatario, che lo visualizzeranno istantaneamente…nel momento in cui tu lo invii.

Se invece vuoi inviare una messaggio privato è possibile. Usando il Messaggio Diretto (MD) solo mittente e destinatario leggerano il messaggio. Basterà solo fare attenzione a non confondersi!!!!

Facciamo un esempio per l’uso della (@).

Se qualcuno volesse scrivermi, questo qualcuno deve conoscere il mio profilo utente che nella fattispecie è DonadeoArianna (tutto unito).

Per scrivermi (sapendo che il messaggio sarà visibile ai miei follower) digiterà:

@DonadeoArianna + messaggio (o anche prima, come si vuole)

e quindi

@DonadeoArianna tanti auguri di Buon #Natale

Si tratta di una logica semplice da capire e da applicare.

Come si fa ad interagire con un tweet che mi colto la mia attenzione?

Per ogni tweet puoi:

  • Rispondere al singolo tweet

Tutti quelli che vedranno questo tweet, potranno leggere anche la tua risposta

  • Cliccare su Retweet

Cliccaci sopra l’icona e si aprirà una nuova schermata per poter inserire il tuo commento. Il tutto risulterà nella tuo profilo. Agli altri utenti sarà visibile il tuo tweet di commento e in coda il tweet che hai retweetato

  • Mettere Mi Piace

Clicca sul cuoricino rosso

  •  Altro

– Condividere con Messaggio diretto e privato ad un altro Utente

Copiare il link del tweet: riportare il tweet copiato in un’altra piattaforma, un email, un messaggio via cellulare e altro

Incorpora: aggiungere questo Tweet al tuo sito copiando il codice indicato

– Bloccare o togliere voce all’autore del tweet

Fare una segnalazione alla piattaforma nel caso ritenessi che il tweet in questione abbia violato una qualche regola morale o ti abbiamo offeso per esempio

Ci sono molte altre funzioni disponibili ma non le spiegherò perché sono molto semplici e intuitive. Abbiamo una mente ormai ben allenata all’uso dei social network. Quindi anche quello dei 140 caratteri sarà facile da capire.

Le Nostre Campagne Marketing Gratuite in Twitter

In questo mio articolo, ho voluto spiegare, a grandi linee, come funziona questa piattaforma ma lo scopo primario è far comprendere l’importanza che riveste nelle campagne marketing.

Si può usare a scopi puramente ludici o informativi ma molto spesso viene usato a scopo pubblicitario.

In un piano di marketing completo, Twitter deve essere incluso.

Anche se con solo 140 caratteri a disposizione Twitter, ti permette:

  • di estendere la notorietà di un marchio o di un persona
  • di presentare gratuitamente un prodotto o un servizio
  • di ottenere traffico verso il tuo Sito Web
  • di conoscere le opinioni dei tuoi consumers
  • di fare test, sondaggi, ricerche di mercato
  • di fare comunicati stampa

Pubblicare informazioni, aggiornamenti, fotografie e video efficaci non è facile e prima buttarsi nella promozione, quest’ultima deve essere attentamente studiata applicando una strategia marketing valida.

Prima di tutto, porsi un quesito.

Qual’è l’obbiettivo che voglio raggiungere con Twitter?

  • Acquisire follower?
  • Ottenere Pubblicità gratuita e immediata?
  • Presentare la mia azienda e spingere gli utenti a visitare il mio Sito Web => trovare clienti nuovi?
  • Presentare un prodotto o un servizio e spingere gli utenti a visitare il mio Sito Web => vendere il prodotto?
  • Sapere cosa si dice nella piattaforma riguardo ad un particolare argomento (evento, prodotto, persona)?

Per ottenere successo riguardo ad un obbiettivo specifico, ogni tweet deve essere studiato e programmato.

Testi, immagini, link a siti, video virali dovrebbero essere concepiti anticipatamente per coprire almeno un mese di tweet giornalieri. Naturalmente sempre considerando che i messaggi “promozionali” (perché è di quello che si tratta) devono essere espressi in 140 caratteri.

Non bisogna sperò solo avere l’obbiettivo di scrivere, bisogna anche leggere, studiare cosa dicono e cosa cercano gli utenti della piattaforma e quali sono le tendenze.

Fai ricerche nella concorrenza e studia come essa interagisce con i suoi utenti, non copiare però.

Valuta come gli utenti rispondono ai tweet.

Fai indagini e sondaggi, informa dei risultati e rispondi ai commenti che siano essi positivi o negativi.

Porre domande vuole dire interagire.

Gli utenti replicheranno con la ( @ ) e quindi i follower di questi (non i tuoi) vedranno le comunicazione intercorsa e se la riterranno interessante cominceranno a seguirti.

Non bisogna rimanere freddi di fronte ai follower bisogna renderli partecipi di progetti. Parlare di se stessi, umanizzatevi!

Per concludere, marketing o meno. Ognuno di noi ha qualcosa da dire al mondo. Sempre o solo in particolari momenti.

Twitter ti offre la possibilità di esprimere, di mettersi in discussione. Perché non farlo?

Il gergo da usare in Rete

Personalmente faccia a faccia o a mezzo della rete internet, penso che è importante sempre rispettare le regole della buona educazione.

Non usate parolacce, volgarità e non offendete. Verrete solo etichettati come persone frustrate o volgari.

I pensieri si posso esprimere anche usando un gergo corretto.

Inoltre, molto importante!… non scrivere in STAMPATELLO. Nel “galateo” del Web infatti lo scrivere in stampatello equivale ad urlare e voler imporsi nella conversazione.

Questa regola vale per Twitter ma anche per gli altri Social Network. Ricordatelo sempre 🙂

 

Io sono Arianna Donadeo, Social Media Manager, se il mio articolo ti è piaciuto, entra nel mio Sito Web.

Navigalo, non fermarti alla prima pagina...leggi i servizi che posso offrirti e se vuoi contattami cliccando qui.

Segui Arianna Donadeo sui Social Network